Backup snapshot based delle macchine virtuali su XenServer 5.5

2 settembre 2009 Francesco Lascia un commento Vai ai commenti

Una delle più importanti novità di XenServer 5.5 è la possibilità di effettuare e gestire gli snapshot delle macchine virtuali a prescindere dal tipo di Storage Repository. Questo ha ovviamente un importante impatto sulle procedure di backup.

Un po’ di tempo fa, avevo pubblicato un semplice script bash da lanciare su XenServer (5.0) per spegnere ed effettuare l’export delle macchine virtuali. Questo tipo di soluzione, molto semplice, ha degli evidenti svantaggi, in quanto è necessario tenere spenta la VM per tutto il tempo necessario per il backup!

Con XenServer 5.5, la cosa diventa molto più semplice: è infatti possibile generare uno snapshot ed effettuare il backup dello snapshot.

L’idea è stata concretizzata da Jeremy Tirrel sul community blog di Citrix e successivamente modificata da Roberto Cespa. L’idea di fondo è la seguente: generare uno snapshot, trasformare lo snapshot in una VM, effettuare l’export su di un file system (NFS), cancellare VM e snapshot. Resta sempre il problema della consistenza dello snapshot, problema mitigabile con l’installazione dei Windows XenServer VSS provider che permettono di sfruttare i Windows Shadow Copy Services.

Vi ricordo tuttavia che i “Windows XenServer VSS provider” devono essere installati manualmente dopo l’installazione degli XenTools, come riportato nella XenServer Virtual Machine Installation Guide (cfr. pag 11).

Per ulteriori informazioni:

  1. Francesco
    7 dicembre 2010 a 13:38 | #1

    ciao!!!
    Se si usa solo linux è una validissima soluzione da quello che ho visto..
    Però non ho ancora imparato come si fa il restore del backup.
    Tu hai avuto modo di provare, perchè non è ancora spiegato.
    Ciao e complimenti!

  2. Maurizio Marini
    5 febbraio 2012 a 15:03 | #2

    @Francesco
    xe vm-import filename=
    non va?

  3. 6 febbraio 2012 a 11:41 | #3

    Chiedo scusa Maurizio, ma non ho capito la domanda. La sintassi è corretta, ma manca ovviamente il nome del file .xva da importare. Se poi stai usando il comando xe da pc, bisogna specificare i parametri del’host (il master del pool) a cui collegarsi.

    Ciao,

    FD

  1. Nessun trackback ancora...