Ottimizzare le stampe tramite lo Universal Printer Driver di Citrix XenApp

L’utilizzo dello Universal Printer Driver v3 di Citrix XenApp può essere veramente stategico nella gestione delle stampanti, soprattutto in ambiente x64. Tuttavia la quantità di banda richiesta è decisamente superiore rispetto ad altre soluzioni commerciali di gestione delle stampte. Il problema sembra essere legato al fatto che l’UPD legge alcune impostazioni dalla stampante di default e si soncronizza con esse. In particolare, se la stampante locale è impostata per stampare a 120dpi, anche lo UPD lavora con la stessa definizione.

Stando a quanto riportato da Pierre Marmignon a partire da Presentation Server 4.0 (con il Rollup Pack 3 e l’hotfix 68) e successivamente su XenApp 4.5 (con il Rollup Pack 1) è possibile gestire in maniera avanzata alcune impostazioni dello Universal Printer Driver. Tra queste impostazioni c’è anche la possibilità di ridurre la risoluzione di stampa con conceguente diminuzione della dimensione dello spool e quindi maggiore velocità. Il rivescio della medaglia: è necessario utilizzare un Client ICA versione 10.x o superiore.

Per abilitare queste impostazioni è necessario creare una nuova chiave:

Windows 32-bit: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Citrix\Print\UPDDevmode

Windows 64-bit: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Citrix\Print\UPDDevmode
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Citrix\Print\UPDDevmode

Name Type Data
dmOrientation REG_DWORD 1 = portrait, 2 = landscape
dmPaperSize REG_DWORD 1 = letter through 118 = last paper defined in paper table
dmPaperLength REG_DWORD 1 – 65535
dmPaperWidth REG_DWORD 1 – 65535
dmScale REG_DWORD 1 – 1000
dmCopies REG_DWORD 1 – 9999
dmDefaultSource REG_DWORD 1 – 15
dmPrintQuality REG_DWORD 1 = draft, 4 = high
dmColor REG_DWORD 1 = monochrome, 2 = color
dmDuplex REG_DWORD 1 = simplex, 2 = horizontal, 3 = vertical
dmYResolution REG_DWORD 32 – 65535
dmTTOption REG_DWORD 1 = bitmap, 2 = download, 3 = substitute, 4 = outline
dmCollate REG_DWORD 0 = false, #1 = true
dmLogPixels REG_DWORD 0 – 65535
dmBitsPerPel REG_DWORD 0 – 65535
dmPelsWidth REG_DWORD 0 – 65535
dmPelsHeight REG_DWORD 0 – 65535

Queste impostazioni vanno utilizzate con attenzione perché i valori definiti tremite queste chiavi sovrascrivono le impostazioni che l’utente può fare dalle impostazioni della stampante.

Tra le varie chievi, di particolare interesse sono dmPrintQuality (per esempio impostata a “2” equivale a 300dpi) e dmColor (che impostato a “1” forza la stampa in bianco e nero) che permettono di ridurre la dimensione dello spool di stampa in modo significativo (anche più di 10 volte).

Sullo stesso sito c’è anche un interessante collezione di tool da utilizzare in ambiente Citrix, tra i quali XenApp UPD Tuner, un piccolo programma realizzato apposta per gestire queste impostazioni assieme ai più classici DefaultPrnFlags.

Per ulteriori informazioni e download:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.