Citrix rilascia XenServer 5.5 Update 1

citrixNonostante la comunità sia in attesa del rilascio di una major release di XenServer, probabilmente per il 1Q2010, Citrix ha rilasciato un importante update per la versione 5.5.

Citrix XenServer 5.5 Update 1 è un aggiornamento che include una trentina di fix oltre ad un importantissimo enhancement. Le fix introdotte in questa nuova distribuzione includono le precedenti Hotfix pubbliche  più la risoluzione di una serie di problemi distribuiti su XenCenter, Storage, Active Directory e General System Improvements.

Ma la novità più significativa riguarda la gestione degli snapshot di dischi LVHD, la cui cancellazione non liberava completamente lo spazio sullo SR. A partire dall’Update 1 viene introdotto un “Off-line Coalesce tool” in grado di recuperare lo spazio utilizzato dallo snapshot. Questa funzione è fondamentale per l’implementazione di soluzioni di backup basati sigli snapshot.

Per ulteriori informazioni e download:

29 fix

2 thoughts on “Citrix rilascia XenServer 5.5 Update 1

  1. Sicuramente XenServer è un prodotto spettacolare tuttavia una cosa di cui si parla poco nei blog sono i prerequisiti degli host per creare un Resource Pool: è praticamente impossibile unire due macchine in un pool se non sono sostanzialmente uguali a livello di CPU. Bene o male con VMWare c’è la difficoltà ad unire in un cluster macchine Intel e AMD (limitazione legata unicamente al VMotion e che tra l’altro parlano di superare con le prossime release di VSphere), io mi sono trovato impossibilitato ad unire in un pool composto da due Intel Quad Core 3320 una macchina Intel Xeon Dual Core 6320 in quanto mi dice che l’hardware della macchina che cerco di aggiungere è incompatibile col master!
    Penso alla difficoltà di aggiungere delle macchine al pool a distanza di tempo, per aumentarne le performance o per la naturale obsolescenza del ferro, strategia che la virtualizzazione dovrebbe semplificare, non rendere più difficile…
    Tu hai provato a muovere una VM creata con un tipo di server (spenta ovviamente) su un altro? Hai avuto difficoltà a farla ripartire?
    Ciao e grazie

    Harald

  2. Il problema dello stepping delle CPU è sicuramente molto sentito. Per poter spostare a caldo una macchina da un host all’altro vengono copiate tutte le aree di memoria, lo stack della CPU e tutti i suoi registri. Per questo motivo è intuibile che sia necessario che le CPU utilizzino lo stesso set di istruzioni.
    VMware utilizza un sistema per mascherare le funzioni della CPU allineandosi al feature set della CPU più piccola (per la verità all’intersezione algebrica dei set di istruzioni di tutte le CPU nel cluster). Ad oggi questa funzione non è disponibile in XenServer.
    Tuttavia la versione opensource di Xen ha una funzione di questo tipo e, se non ricordo male, in XenServer 4.x era possibile intervenire command line per implementare questa funzione. Citrix fornisce in XenServer solo le funzionalità di cui può garantire l’affidabilità, per cui XenServer non fornisce sempre tutte le funzioni disponibili nella versione open.
    Da quello che so, questo problema potrebbe essere indirizzato in una delle prossime release del prodotto, anche se non ho visto nessuna roadmap in tal senso. Per il momento non ci resta che attendere.

    Ciao,

    Francesc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.