Citrix Virtual Apps e Virtual Desktops

3 Settembre 2018 Francesco Lascia un commento Vai ai commenti

Chi conosce Citrix da un po’ di anni sa quanto a Fort Lauderdale ci sia la tendenza a cambiare i nomi dei prodotti. Questa tendenza però si era placata dall’ultimo cambio nomi (tutto Xen….). A maggio Citrix ha annunciato un nuovo cambio nomi….

Vi confesso che mi piacerebbe poter ascoltare i ragionamenti che portano a questo continuo cambio di nomi, per capire se qualcuno pensa anche al disagio e alla confusione che portano sul mercato.

Eh, si, perché XenApp diventa Virtual Apps e XenDesktop diventa Virtual Desktop, ma tecnicamente i due prodotti continuano ad essere la stessa ISO di setup!

Ma siccome cambiare nome non confonde abbastanza, anche sui numeri di versioni Citrix ha pensato bene di introdurre qualche novità:

 

Così, la versione 7.19 diventa una generca 7 con la build 1808, un po’ come Windows 10…. In effetti con la 7.19 non sta andando tanto bene, così da dover rilasciare una nuova ISO 1808 prontamente rimossa in attesa di risolvere un piccolo ma evidente bug sullo Studio.

Ma non finisce qui: anche sulle edizioni delle licenze troviamo una Premium che sostituisce le vecchie Platinum (vabbé, iniziano sempre con la P) e una Advanced che sostituisce la Enterprise!

Mi fermo qui… ma il cambio dei nomi copre tutta l’offerta Citrix e per questo vi rimando al Citrix Product Name Guide – Portfolio Unification FAQs dove troverete l’elenco completo dei nuovi nomi e delle divertentissime FAQ.

…e chi glielo dice ai miei cliente che parlano ancora di “Metaframe”?

Per ulteriori informazioni:

  1. 15 Dicembre 2018 a 16:46 | #1

    Buongiorno, cortesemente vorrei approcciarmi al mondo citrix e a tal proposito chiedere come è più facile iniziare se seguire un corso seguire della manualistica o altro, grazie in anticipo

  2. 11 Febbraio 2019 a 14:02 | #2

    Ciao Salvatore, il mondo Virtual App e Virtual Desktop è sicuramente un po’ complesso, più che altro perché racchiude molte tecnologie e perché, come middleware, va a toccare componenti applicative, di network e di sicurezza.
    Alla base di tutto c’è comunque sempre un sistema operativo Microsoft (anche se le VDA possono essere anche linux), per cui la prima cosa da fare e avere ben presente i fondamenti di Active Directory, DNS, GPO e tutto ciò che ci sta attorno.
    Poi una buona conoscenza dei Remote Desktop Services (siamo sempre su piattaforma MS) non può che fare bene.
    Per quanto riguarda prettamente la parte Citrix, trovi molti siti che spiegano step-by-step come fare un setup di base e come configurare applicazioni e desktop.
    Sicuramente se parti da zero uno dei corsi ufficiali tenuti da uno dei CALC in Italia potrebbe aiutarti molto a prendere dimestichezza con i prodotti, le feature e i diversi nomi.

    In bocca al lupo

  1. Nessun trackback ancora...