Backup a caldo di macchine virtuali su Microsoft Hyper-V

7 Gennaio 2009 Francesco Lascia un commento Vai ai commenti

In un ambiente virtuale, il backup delle macchine è sempre un tema di grande importanza. Anche con Microsoft Hyper-V è possibile gestire il backup a caldo delle macchine virtuali, ma con qualche limitazione.

Per poter abilitare questa funzione è necessario che il Volume Shadow Service interagisca con il Windows Server Backup e questo è possibile grazie ad alcune modifiche da apportare al registry, come descritto nel documento KB958662 sulla knowledgebase Microsoft.

Restano tuttavia alcune limitazione, come ci evidenzia Alessando Perilli:

  • Il Windows Server Backup gestisce solo backup basati sui volumi: se i file di configurazione e dei dischi (.VHD) sono su volumi differenti, tutti i volumi devono essere selezionati.
  • Analogamente, effettuando è necessare effettuare il restore di tutti i volumi
  • Live backup non è supportato per macchine virtuali con dischi dinamici
  • Se la macchina virtuale ha più di uno snapshot, il restore fallisce (esiste un workaround)
  • Il Live backup non è disponibile per i sistemi guest che non supportano VSS, come Windows 2000 or XP, e per i sistemi che non hanno installato Hyper-V Integration Services

Per ulteriori informazioni:

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...